Fiamme Gemelle - Feedback
Inserisci sottotitolo qui

Le storie delle Fiamme Gemelle

La relazione "carini e coccolosi", "baci ed abbracci" o "rose e fiori" non è la relazione tra Fiamme Gemelle. Le Fiamme Gemelle sono Anima Una che compenetra due contenitori, che vivono due vite, due realtà, apparentemente distanti e diverse o come mi ha detto la mia fronteparte "viviamo in due mondi che non si incontreranno mai". Ma la realtà è ben diversa dalla verità.

Anima è vera e la relazione con la Fiamma Gemella è una relazione Vera di Vero Amore. E stare nella verità di Anima richiede forza, coraggio e Amore vero per se stessi.
Non sceglie il contenitore di Essere o no Anima. Non sceglie il contenitore di Essere o no una Fiamma Gemella. Non sceglie il contenitore la propria fronteparte Fiamma Gemella. Il contenitore è solo un contenitore. Sei ciò che sei. La tua fronteparte Fiamma Gemella è ciò che è. Anima è Amore vero. Il vero piano di Anima è il Piano Uno. Il contenitore non ha libero arbitrio. Anima non lascia scelta. Quando ricordi la verità di Anima, quando riconosci la tua fronteparte Fiamma Gemella, quando riconosci che il vero Amore è solo di Anima, è solo in profondità nel cuore, è solo nella fronteparte Fiamma Gemella, puoi solo decidere di stare al tuo posto e lasciare spazio ad Anima. Ciò che E' resta e ciò che non è fa puff. 

Ho incontrato la mia fronteparte Fiamma Gemella quando mi sono decisa a dare un taglio netto alla vita che avevo vissuto fino a quel momento, perchè non mi riconoscevo più in quella che ero diventata, avevo un rapporto non armonico e non equilibrato con me stessa, avevo delle dipendenze molto forti dalle quali da sola non riuscivo a liberarmi.

All'inizio Lui per me era solo un uomo che volevo allontanare dalla mia vita anche se da dentro avevo la spinta a stargli vicino. Lui non si allontanava e mi ripeteva sempre che c'era perché era accanto a me che doveva stare, era il suo posto, ed io non lo capivo. Poi ho incontrato Anima Monade e piano piano ho iniziato a fermarmi, e ad accettare l'amore di questo uomo che in qualche modo aveva le chiavi per entrare nel mio cuore che avevo chiuso e rinchiuso tra mille muri. Abbiamo fatto più Movimenti Animici insieme ed abbiamo visto e riconosciuto la verità entrambi. Poi però Anima porta sempre più in profondità ed ego e la personalità cercano di riprendersi spazio come possono. Le energie esterne cercano in ogni modo di ostacolare la riunione, i burattini mossi dai burattinai, che stanno al gioco del Falso dio e della Falsa dea, si muovono per intromettersi. Ci vuole tanta presenza!

Ho iniziato ad ascoltare Anima dopo aver incontrato Anima Monade, dopo aver fatto le facilitazioni per rimettere in ordine la mia vita. All'inizio mi sono fidata di Anima pur non sapendo nulla del processo e mano a mano ho fatto sempre più spazio vuoto.
Ho lasciato il lavoro che mi dava uno stipendio fisso a fine mese che mi stava logorando ed esaurendo a livello psicofisico, ho lasciato il corso di ballo che mi stava pompando l'ego facendomi sognare di iniziare a ballare a livello agonistico e non più amatoriale, mi sono trasferita da un appartamento seminterrato pieno di muffa ad un attico al quarto piano di un appartamento di recente costruzione credendo di aver fatto un salto di qualità, ho lasciato un secondo lavoro che mi dava un'entrata sufficiente per arrivare a fine mese per il quale mi ero qualificata avendo studiato per anni prendendo diversi attestati e diplomi, poi sono rimasta senza soldi,... ma Anima ti toglie tutto per poi darti ciò che è, e così è stato.
Lasciando andare il non è sono riuscita a scendere sempre più in profondità dentro me stessa.

Il processo di liberazione dal non è, è diventato sempre più impegnativo e difficile, più si va in profondità più ci sono le cose che sono state nascoste bene, cose che per non guardarle avevo accantonato e dimenticato, cose che con il tempo credevo di aver oramai lasciato andare, superato, risolto, guarito.
Poi c'è stata la separazione fuori con la mia fronteparte Fiamma Gemella. Io volevo scendere più in profondità e lui voleva ritornare alla vita di prima. Così mi sono ritrovata a dover scegliere tra Lui ed Anima, come se si potesse veramente fare una scelta simile visto che Lui è Anima, Noi siamo Anima Una, siamo Fiamme Gemelle. Così ho scelto di stare al mio posto e lui ha scelto di ritornare a fare i giri a vuoto, anche se cosciente e consapevole di quello che è venuto nella luce durante i Movimenti Animici, Integrazione e Regressione all'E'.
Anche se all'inizio sono rimasta ferma nel mio spazio, quando Lui ha rinnegato la verità di Anima più e più volte, dentro il dolore ha preso il sopravvento e l'Io incapace di gestirlo, si è fatto agganciare da emozioni e da pensieri che hanno di nuovo incantato e rincoglionito Anima, che è ritornata nell'illusione, nell'inganno, nel sonno.

Ho attraversato questo anno vivendo presso la sede dell'Associazione Culturale "Libellula". E' stato un anno molto pesante, duro, difficile, dove ho messo in discussione tutto, ho avuto mille dubbi, mille incertezze, mille paure, mille induzioni, varie emozioni tra sensi di colpa, vergogna, rabbia, delusione, rimpianti, mancanza, i ricordi che spuntavano fuori.
Mi sono sentita sbagliata per aver scelto di stare ferma in Anima, per aver scelto di stare al mio posto, per averlo lasciato, per aver lasciato quello che era la miglior relazione che avessi mai vissuto con un uomo in questa vita, anche se era falsa, perché costruita su due personalità, su due ego. Volevamo essere la coppia perfetta, ma la relazione con la Fiamma Gemella non è la relazione perfetta della 3D. La relazione con la Fiamma Gemella è la relazione vera della 5D.

Ho fatto la Falsa dea per tanti anni, ho rinnegato me stessa per vivere relazioni di coppia che non mi hanno portata mai a nulla, ho rinnegato me stessa per dare potere al Falso dio che mi illudeva con le sue false promesse che non ha mai mantenuto, ho rinnegato me stessa fino al punto in cui non avevo nemmeno più amore per me stessa.
Ma questa volta Anima non me l'ha permesso, la vera scelta è stata se accontentare l'ego della mia fronteparte, la sua personalità e continuare così a fare la Falsa dea, una bella fotocopia del Piano Uno che finisce nel piano due, oppure se essere ciò che sono e fidarmi di Anima. Non ho avuto scelta, ero stanca dei soliti giri a vuoto, dei soliti giochini della 3D, stanca di essere presa per il culo.

Anima mi ha chiesto di buttarmi dal ponte, mi ha chiesto di buttarmi e di fidarmi, e l'ho fatto, mi sono buttata. Ho urlato tanto di quel dolore che avevo dentro e che mi stava lentamente uccidendo. Ho urlato un dolore così forte che stava tenendo Anima in prigione. Questo contenitore che aveva le vertigini a stare in piedi sopra ad una sedia, alla fine si è buttato dal Ponte di Salle in Abruzzo.

Ed ora sto sempre di più al mio posto, sto lasciando sempre di più spazio ad Anima ed il quadro inizia ad essere più chiaro.
I veri valori sono quelli di Anima.

In altri giri hanno chiamato il contenitore di Anima strega, eretica, demone, etc..., in questo dicono che siamo pazze, folli, esaurite, ossessionate, etc... . Non è cambiato poi molto fuori, il film è sempre lo stesso, cambiano solo gli attori che vestono in altro modo ed interpretano altri ruoli, con altri scenari ed altre scenografie che con la tecnologia "avanzata" sono diventati più stupefacenti e con gli effetti speciali come realtà da vivere.
Chi accetta di vivere nella Matrix è perché è drogato della Matrix e crede che senza di essa non potrebbe vivere. In verità la Matrix è solo un sistema, non esiste in natura, non c'era all'origine, è stata creata e non lasciata essere. Anima invece non crea, lascia essere e quando viene nella luce per quello che è, il non è fa puff.

Mi sono sempre sentita sbagliata per vedere le cose prima, per dire la verità che riconoscevo andando oltre i filtri, mi sono sempre messa in discussione io perché troppo "diversa" e "strana" rispetto alle gente che ho frequentato, troppo alla ricerca della verità per adattarmi al fuori.
Ogni volta che condividevo la verità che riconoscevo, fuori crollava tutto e questo crollare l'ho sempre vissuto in maniera negativa, come se fosse mia la colpa. Ora dico "ma chi se ne frega", perché le cose, le situazioni, le persone non sono crollate a causa mia, ma sono crollate perché non esistono, non hanno base, non sono verità, quindi Anima fa fare puff al non è che non regge il muro di verità.

La relazione con la mia fronteparte Fiamma Gemella è stata la spinta di Anima per buttarmi dal ponte e fidarmi di Anima, lasciadola venire nella luce per quella che è nel suo vero potenziale. La relazione con Lui è stata la spinta a scendere in profondità dentro me stessa, in quello spazio dove avevo paura di scendere. Ma è solo li che posso stare, è il solo spazio vero che E'.

Marta (Filottrano) 


Se vuoi condividere anche tu la tua storia e vuoi che venga scritta qui sotto, raccontacela iscrivendoti a questo gruppo.