Come utilizzare l'argilla verde per l'estetica ed il benessere.

10.10.2017

Oggi ci dedichiamo alla cura del corpo fisico facendo la pulizia del viso con l'argilla verde ventilata attiva essiccata al sole, che è ricca di sali minerali e oligoelementi, l'olio essenziale di lavanda biologico, l'olio di semi di canapa biologico e l'acqua.

Puoi trovare i link per acquistare i prodotti on-line a fondo pagina.

Argilla Verde Ventilata Attiva
Argilla Verde Ventilata Attiva

Prendiamo una ciotolina e ci mettiamo all'interno un paio di cucchiaini di argilla ventilata, due/tre gocce di olio essenziale di lavanda, un goccio di olio di semi di canapa e un goccio di acqua, poi mescoliamo il tutto con un cucchiaino.

Con le dosi dei vari ingredienti vi regolate mano a mano che fate pratica, il risultato deve essere una "crema" morbida, non troppo densa che risulterebbe difficile da spalmare sulla pelle né troppo liquida che altrimenti non rimane aderente alla pelle. Insomma una via di mezzo! Eventualmente aggiungete un po' di argilla se vi risulta troppo liquida o un po' di acqua se vi risulta troppo densa, ma regolatevi a non aggiungerne troppa.

Una volta pronta questa "crema" si passa a distribuirla uniformemente sulla pelle del viso, tralasciando la zona degli occhi e delle labbra.

Il tempo di posa è soggettivo, dipende da pelle a pelle, di volta in volta. Diciamo che l'argilla ha terminato di fare il suo effetto quando è asciutta e quindi si secca. Le prime volte può capitare che in alcune zone del viso, ad esempio gli zigomi, rimanga un po' più fresca, questo vuol dire che quella zona li è un po' intossicata da tossine che sono nascoste in profondità.

La pelle del viso è più delicata rispetto ad altre parti del corpo, quindi consigliamo di non tenere l'argilla applicata per troppo tempo. In caso trovate dei punti più critici, vi suggeriamo di ripetere più volte questa pulizia fino a quando non trovate miglioramenti.

Argilla Verde Ventilata Attiva
Argilla Verde Ventilata Attiva

L'argilla si può usare su tutto il corpo, quindi anche nelle mani ad esempio o nei piedi così da passare poi alla cura della zona interessata con eventuali prodotti biologici, come creme nutrienti o altro.

Si possono fare anche dei trattamenti mirati anche per altre necessità come ad esempio le infiammazioni o accumuli di adipe in zone localizzate. In tal caso occorre spalmare l'argilla sulla pelle e poi avvolgere con la pellicola trasparente la zona interessata. Questo procedimento fa si che si riattiva la circolazione sanguigna e si va a sfiammare, depurare, disintossicare, drenare la zona interessata. Durante l'applicazione potrete notare un riscaldamento della zona trattata appunto perché si sta riattivando e potete lasciare in posa l'argilla per qualche ora fino a quando non notate che si asciuga e quindi si secca.

In caso di trattamenti mirati il procedimento da seguire è il seguente:

- la prima settimana mettete l'argilla tutti i giorni

- la seconda settimana mettete l'argilla a giorni alterni

- la terza settimana mettete l'argilla a distanza di qualche giorno

- la quarta settimana, se avete raggiunto il vostro obiettivo, potete metterla una volta soltanto e poi proseguire per una volta alla settimana come mantenimento se il vostro obiettivo è di natura estetica. In caso di infiammazione, una volta sfiammata la zona interessata non occorre procedere oltre, insomma vedete voi come state di volta in volta, ma almeno la prima settimana è consigliabile farla tutta, così da andare a lavorare bene in profondità.

Marta