Associazione Culturale libellula - I legumi bio
Inserisci sottotitolo qui

Le proprietà dei legumi biologici che utilizziamo nella nostra alimentazione

Fagioli Borlotti - Fagioli Cannelini - Ceci - Fagioli Azuki -
Lenticchie rosse decorticate - Piselli spezzati decorticati

I fagioli borlotti

I fagioli borlotti sono una risorsa di carboidrati, fibre, proteine vegetali, vitamine e sali minerali.
Questi legumi apportano all'organismo i seguenti benefici:
- la perdita di peso grazie alle fibre ed alle proteine;
- un supporto per le donne in stato di gravidanza o allattamento grazie alle vitamine;
- prevenzione del diabete in quanto regolano i valori della glicemia;
- prevenzione delle malattie cardiovascolari in quanto regolano i valori del colesterolo;
- prevenzione del cancro al colon in quanto migliora la salute del colon.

Tempo di ammollo: 24 ore

Fagioli Borlotti BIO
Fagioli Borlotti BIO
Fagioli Cannellini BIO
Fagioli Cannellini BIO

I fagioli cannellini

I fagioli cannellini sono una risorsa di carboidrati, fibre, proteine vegetali, vitamine e sali minerali.
Questi legumi apportano all'organismo i seguenti benefici:
- forniscono energia e nutrimento all'organismo apportando le calorie necessarie al suo mantenimento;
- hanno un effetto diuretico;
- prevenzione della stitichezza in quanto ripuliscono l'intestino dalle scorie in eccesso;
- contengono il molibdeno e quindi sono consigliati a chi è allergico ai solfiti;
- prevenzione del diabete in quanto regolano i valori della glicemia;
- prevenzione delle malattie cardiovascolari in quanto regolano i valori del colesterolo;
- ottimi da inserire durante una dieta dimagrante;
- consigliati durante la gravidanza, l'allattamento, la menopausa, 

Tempo di ammollo: 24 ore

I ceci

I ceci sono preziosi per il loro elevato contenuto di proteine, fibre, carboidrati, vitamine e sali minerali che apportano all'organismo notevoli benefeci. I ceci riducono i livelli del colesterolo e della glicemia, migliorano il transito intestinale e aumentano il senso di sazietà, aiutano a prevenire i disturbi digestivi, come la sindrome dell'intestino irritabile e la diverticolite. I ceci sono di supporto al fegato, al sistema cardiovascolare, all'intestino, al cuoio capelluto, agli occhi, alla circolazione sanguigna. 

Tempo di ammollo: 48 ore

Ceci BIO
Ceci BIO
Fagioli Azuki BIO
Fagioli Azuki BIO

I fagioli azuki

I fagioli azuki contengono molti minerali e oligoelementi,  hanno proprietà depurative, sono consigliati a chi ha l'intestino pigro, favoriscono la diuresi e sono dunque un toccasana per i reni, preservano la salute di ossa, cervello e sistema immunitario. Indicati ai soggetti diabetici e a chi possiede alti livelli di colesterolo.

Tempo di ammollo: 24 ore

Le lenticchie

Le lenticchie rosse sono un alimento che spesso viene preferito alle tradizionali lenticchie. Quelle decorticate sono quelle private della buccia esterna, la parte che, specie se si soffre di colite o di intestino irritabile, può creare fastidiosi mal di pancia, e sono quindi maggiormente digeribili e più rapide nella cottura. Sono dei legumi completi ricchi di carboidrati, proteine, fibre e glucidi, hanno tutti i valori nutrizionali indispensabili per una sana e corretta alimentazione, danno un elevato potere energetico, se ne consiglia il consumo a donne in gravidanza, bambini e persone con colesterolo alto e anemiche. Le proprietà benefiche delle lenticchie rosse decorticate sono lassative, antiossidanti, equilibranti, antianemiche e antidepressive.

Tempo di ammollo: 6 ore

Lenticchie BIO
Lenticchie BIO
Piselli BIO
Piselli BIO

I piselli

I piselli decorticati sono piselli privati della buccia esterna per essere maggiormente digeribili e più rapidi nella cottura. I piselli sono indicati a chi è affetto da problemi di meteorismi e di colite, tengono bassi i livelli di colesterolo e di glicemia, apportano benefici al sistema immunitario, apportano benefici al sistema cardiovascolare mantenendo quindi in salute cuore e vasi sanguigni, mantengono il senso di sazietà più a lungo quindi indicati a chi vuole perdere peso, sono un alimento ideale per i bambini e per gli anziani, sono una buona fonte di fibre quindi favoriscono il transito intestinale e la digestione e prevengono quindi la stipsi, apportano benefici al sistema nervoso, prevengono la depressione e il cattivo umore, sono un alimento utile in gravidanza e in allattamento, riducono l'insorgenza del tumore allo stomaco, contengono proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie, riducono i radicali liberi, sono preventivi nei confronti dei tumori e delle malattie degenerative, indicati in caso di affaticamento e di debolezza, sono un alimento rivitalizzante, hanno proprietà benefiche sulla pelle e sulla cicatrizzazione delle ferite.

Tempo di ammollo: 6 ore

Legumi secchi: l'ammollo

Dal seme secco alla pentola, ecco come preparare i legumi

I legumi secchi prima di arrivare alla cottura, vengono tenuti in ammollo per diverse ore in base alla consistenza del seme. L'ammollo deve essere di circa 12-24-48 ore per consentire la possibilità di attivare la germinazione e per permettere una buona eliminazione delle sostanze antinutrienti tra cui i fitati, la saponina, i tannini, gli isoflavoni, etc....

Noi manteniamo i fagioli borlotti, i fagioli cannellini e i fagioli azuki in ammollo per 24 ore, i ceci in ammollo per 48 ore, le lenticchie rosse decorticate e i piselli decorticati in ammollo per 6 ore.

Come procedere per fare l'ammollo dei legumi?

Innanzitutto come prima cosa i legumi vanno lavati almeno due/tre volte in una ciotola con dell'acqua, prestando attenzione a sfregarli energeticamente con le mani in modo tale da andare a ripulire la buccia da eventuali impurità e polveri.

Dopo di che riempiamo la ciotola con dell'acqua pulita, per una quantità almeno due volte la quantità dei legumi, in quanto il chicco stando fermo in ammollo si espande, ed aggiungiamo due cucchiai di aceto di mele bio e qualche pezzetto di alga Kombu bio.

Ogni 12 ore ripetiamo il lavaggio dei legumi, andando così a rimuovere la schiuma che si forma in superficie, che sono appunto le sostanze che vengono rimosse dal legume durante l'ammollo, riproducendo lo stesso procedimento, ovvero rilaviamo i legumi almeno due/tre volte cambiando l'acqua nella ciotola. Riempiamo nuovamente la ciotola con dell'acqua pulita, sempre per una quantità maggiore rispetto a quella dei legumi. Aggiungiamo nuovamente due cucchiai di aceto di mele bio e manteniamo invece la stessa alga Kombu utilizzata all'inizio dell'ammollo.

Quando sono trascorse le ore di ammollo, rilaviamo i legumi almeno due/tre volte e possiamo quindi procedere con la cottura utilizzando dell'acqua pulita. L'alga Kombu può essere lasciata anche nella fase di cottura, eventualmente si può eliminare a fine cottura in quanto durante tutto il processo perde le sue proprietà nutrizionali.

Perchè fare l'ammollo in questo modo?

Le errate tecniche di preparazione e di cottura dei legumi sono la causa di gonfiori intestinali causati da carboidrati indigeribili che nel colon vengono fermentati dalla flora batterica, creando meteorismo e altri disturbi digestivi.

L'acido fitico è una sostanza a base di fosforo contenuta nei legumi che forma composti insolubili (fitati) con i minerali con cui entra in contatto e che quindi non vengono più assorbiti dall'intestino ma eliminati con le feci, ovvero l'acido fitico non permette al nostro organismo di assorbire i minerali presenti nel cibo che lo contiene e inoltre si lega anche ai minerali presenti nel corpo, sottraendoceli: per questo è definito un anti-nutriente. L'acido fitico viene eliminato grazie all'ammollo prolungato e con la successiva cottura.
Se l'ammollo viene fatto in acqua leggermente acida per una buona percentuale l'acito fitico può essere neutralizzato. Non bisogna esagerare nel rendere acida l'acqua dell'ammollo, altrimenti la buccia rimane dura, è sufficiente aggiungere uno/due cucchiai di aceto di mele bio o di succo di limone.

Legumi secchi: la cottura

Come procedere alla cottura del legume, dopo la fase dell'ammollo

Una volta terminata la fase di ammollo dei legumi secchi, avremo dei legumi dal chicco più grande, in quanto idratandosi hanno assorbito l'acqua e hanno raddoppiato il loro volume, inoltre durante l'ammollo in acqua fredda il seme si "risveglia" per prepararsi a germogliare quindi il suo valore nutritivo migliora ed infine avremo dei legumi ripuliti da eventuali impurità e sostanze non nutrienti per la salute e il benessere dell'organismo e quindi più digeribili senza gli effetti del gonfiore addominale. Questo lo si può notare anche nell'acqua che mano a mano durante i lavaggi dei legumi rimane sempre più pulita.

Quale pentola utilizzare per cuocere i legumi?

Sicuramente cuocere i legumi una pentola comune porta via tantissimo tempo quindi da preferire la pentola a pressione, così da dimezzare la tempistica di cottura. Tra la pentola a pressione tradizionale e la pentola a pressione elettrica, abbiamo scelto la seconda iniziando a cucinare con la Instant Pot poiché diminuisce ulteriormente i tempi di cottura in quanto la pentola a pressione elettrica viene riscaldata nella sua globalità in maniera uniforme a differenza del fornello che riscalda solamente alla base della pentola, disperdendo quindi il calore. Inoltre ridurre la tempistica di cottura oltre ad essere una modalità più etica ed ecologica di cucinare, invoglia a consumare i legumi più frequentemente e prestando attenzione a pochi accorgimenti ma importanti e funzionali, si evita di avere poi una lenta e faticosa digestione.

Ovviamente i tempi di cottura e la quantità di acqua all'interno della pentola, cambiano se i legumi che stiamo cucinando sono destinati ad essere consumati freddi, come insalata di legumi estiva e quindi avremo un legume integro e consistente, o caldi, come zuppa di legumi invernale e quindi avremo un legume ben cotto. Per preparare i legumi da consumare freddi mettiamo una ciotola di legumi e una ciotola di acqua poiché poi l'acqua va scolata, mentre per preparare i legumi da consumare caldi mettiamo una ciotola di legumi e due ciotole di acqua poiché l'acqua rimarrà come brodo.

Per saperne di più sull'ammollo e la cottura dei legumi, puoi contattarci cliccando il bottone qui sotto. Se vuoi avere nella tua alimentazione i nostri legumi biologici, puoi contattarci e avere i prodotti direttamente a casa tua.